Settantadue gol in 262 presenze, e non se ne ricorda uno banale. Il Chino era così: inaspettato, mai scontato, difficilmente prevedibile. Poteva caracollare lungo il campo per 80 minuti, svagato e svogliato, prendendosi gli insulti di metà San Siro. Poi, nella testa – o nel sinistro – gli si accendeva qualcosa, ed era subito magia. Gol da centrocampo, da calcio d’angolo, da casa sua. Punizioni che rimangono tutt’ora uno schiaffo in faccia alle leggi della fisica. Le facce impagabili dei portieri trafitti, a volte sorpresi, altre nemmeno consapevoli di ciò che era appena successo, rimangono ad eterna memoria dei colpi di questo assoluto genio.

Alvaro Recoba è stato l’Inter, e solo l’Inter poteva essere la sua casa. Ha incarnato il nerazzurro nella sua declinazione più pura: quella di artista per sua natura un po’ matto, incostante, sempre sul filo dell’alternanza tra depressione cosmica ed esaltazione celestiale. Dotato sì di talento sconfinato, ma incapace di incanalarlo al servizio del gioco. Non chiedete a Recoba di correre in fascia, sarebbe un’offesa a ciò che rappresenta. Non chiedete a Recoba di essere un atleta irreprensibile, o non sarebbe Recoba. Un dadaista, lanciato contro la logica dei muscoli, odiando i canoni tradizionali della sua arte. Un Dalì con la palla tra i piedi, surreale e incomprensibile agli occhi dei più, semplicemente un idolo per chi si è riconosciuto in lui. Tutti in fondo gli abbiamo voluto bene, e tutti gli siamo grati per quello che ci ha fatto vedere.

APPROFONDIMENTI  LIVE Mercato 28 luglio - Giorno clou per Jojo

Anche adesso, quasi un decennio dopo il suo arrivederci ai nostri colori, e qualche giorno dopo il suo addio al calcio, non possiamo non ripensare con una lacrima a quegli anni, perdenti e spensierati. Tipico di noi nerazzurri, ricordare con più affetto delle stagioni fallimentari. Sarà pazzia, sarà masochismo, sarà la vena di follia che alberga nell’animo di ogni artista che si rispetti. Sarà che siamo interisti.

Come Alvaro Recoba, uno di noi.

Simone Viscardi

@simojack89

share on:

Leave a Response