Quella del terzino sinistro potrebbe apparire come una nuova telenovela dell’estate assolutamente da non perdere in casa nerazzurra. L’Inter è alla ricerca di un giocatore di fascia sinistra che possa assolvere a quanto chiesto da Mancini. Su quella fascia, infatti, bisogna provvedere quanto prima a trovare il giocatore con il profilo più adeguato, per terminare il mercato con la squadra completa in ogni reparto. Tra i nomi più gettonati spuntanofuori quelli di Masuaku, Clichy e l’idea Criscito. Proprio l’italiano potrebbe essere il tassello mancante da portare alla corte del Mancio. Bisogna però ricordarsi che la squadra nerazzurra, in casa, può contare sulla presenza di un certo Davide Santon che potrebbe tranquillamente giocatore a sinistra e sopperire a quanto cercato. Allora meglio Santon o Criscito? Perché il napoletano potrebbe spuntarla?

TERZINO PURO – Domenico Criscito nasce come terzino puro di fascia sinistra e sicuramente sa come lavorare e muoversi lungo quel tratto di campo. Prenderlo per farlo giocare in quel ruolo sicuramente è un buon affare.

AFFIDABILITÀ – Titolare inamovibile allo Zenit, l’idea di vederlo sulla fascia potrebbe garantire sicurezza e affidabilità. Sin dai tempi del Genoa l’abbiamo visto scorrazzare lungo l’out di sinistra fornendo sempre ottime prestazione nonché ottimi cross.

CONDIZIONE FISICA OTTIMALE – Giocatore dotato di fiato e corsa non avrebbe problemi ad inserirsi agli schemi di Mancini. Allo Zenit ha sempre giocato diventando una pedina fondamentale della squadra e pertanto la sua condizione fisica è ottimale. Inoltre vanta anche un buon piede nonché una buona conclusione dalla distanza.

APPROFONDIMENTI  LIVE Mercato Inter 17 luglio - Contatto Roma - Salah, Il West Ham Vuole Ranocchia

ESPERIENZA – L’esperienza allo Zenit lo ha fatto crescere mentalmente oltreché fisicamente. L’aver avuto la possibilità di giocare anche in Champions durante questi anni allo Zenit è sicuramente un fattore a suo vantaggio. Inoltre ha alle spalle 29 presenze con la Nazionale e nell’ottica esperienza questo è un fattore da tenere in considerazione. Un ritorno in Italia e la possibilità di inserirlo all’interno del nuovo progetto di rinascita interista, unito alle caratteristiche di cui sopra, potrebbe rivelarsi una miscela niente male.

PREZZO E MERCATO – Secondo “Transfermarkt” il suo valore si aggira intorno ai 13 milioni di euro. Il prezzo potrebbe essere eccessivo però con eventuali contropartite l’italiano potrebbe arrivare in nerazzurro. Inoltre è stato accostato anche ad altre squadre e pertanto la concorrenza c’è e chi l’acquista sicuramente non commette un errore.

L’idea Criscito in nerazzurro non è poi così campata in aria, soprattutto se Mancini è alla ricerca di un vero terzino sinistro da inserire nella rosa. Anche l’idea di puntare su quella con fascia con Santon ha il suo fascino però la cosa potrebbe avere sviluppi diversi nel corso del campionato. Ambedue sono giocatori che meritano il massimo rispetto: Criscito con i suoi 28 anni e Santon con i suoi 24 anni hanno ancora molto da dare al calcio nazionale ed internazionale.

Stiamo ad osservare e mettiamoci comodi: un’altra telenovela estiva potrebbe iniziare a breve.

Mario Giuliante
(@Mario_TheVoice)

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.