Kondogbia firma con l’Inter, il Milan è beffato. Ma non solo. L’arrivo del classe ’93 francese dal Monaco non deve aver reso entusiaste due giovani promesse nerazzurre, i croati Brozovic e Kovacic. I posti da titolare nella mediana della banda Mancini sono soltanto due o tre, e mister 35 milioni ne ipoteca inevitabilmente uno.

PROGETTO – Per un baby fenomeno che arriva due rischiano di rimanere ai margini. La coppia della nazionale croata è costata 16 milioni (neanche la metà di Kondogbia) alle casse nerazzurre tra inverno 2013 e 2015, ma nessuno dei due sembra essere stato in grado di convincere pienamente il Mancio. Un giovane talentuoso e di prospettiva non può che aiutare lo sviluppo del progetto in casa Thohir, ma se due galli in un pollaio sono troppi inserirne un terzo rischia di essere dannoso. In un centrocampo così giovane manca probabilmente un punto di riferimento, ruolo che né MedelGuarin sembrano essere in grado di rivestire.

La coppia croata Brozovic-Kovacic, giovani promesse dell'Inter
La coppia croata Brozovic-Kovacic, giovani promesse dell’Inter

MERCATO – Ecco perché il timore di vedere uno dei due ragazzi sacrificati sull’altare del dio Fair Play Finanziario è più che fondato. Difficile che Brozovic faccia le valigie dopo mezza stagione a Milano, ma Kovacic è ormai un pezzo pregiato e potrebbe risarcire in buona parte la spesa effettuata per arrivare a Kondogbia. Il numero 10 ha entusiasmato a tratti e anche la tifoseria è spaccata tra chi vuole aspettare la sua esplosione definitiva e chi ha perso la pazienza nei confronti di un talentino troppo poco presente nelle partite che contano. Intanto le sirene inglesi chiamano, e la possibilità di strappare all’Inter un perno della formazione futura è concreta.

APPROFONDIMENTI  Inter, bentornata pazza: la Cina prepara la revolution

IL SOGNO – Una beffa ma anche una grossa opportunità. Di sicuro se Kondogbia riuscirà a ripagare le aspettative dello staff nerazzurro potrebbe aiutare molto i due compagni di reparto nella crescita per sviluppare completamente il potenziale. Immaginare un centrocampo con il francese e i due croati al massimo delle proprie capacità può far sognare i tifosi nerazzurri, ma prima bisogna riuscire nel salto di qualità. Mancini ha il difficile compito di tenere insieme la difficile alchimia delle giovani promesse, in una svolta che può essere decisiva per la storia nerazzurra. Altrimenti Kondogbia rischia di diventare la grande beffa per Brozovic e Kovacic, per la gioia di Galliani.

share on:

Leave a Response