E se il tanto ricercato vice-Icardi fosse già in casa? Ipotesi suggestiva e neanche così azzardata, vista la prova in partitella di Rey Manaj, albanese classe ’97, che si è presentato al debutto in prima squadra con una doppietta che ha lasciato tutti incuriositi e impressionati. Il diciottenne ha prima bruciato JJ con uno stop a seguire e ha bucato la rete con un destro incrociato, per poi ripetersi in tuffo di testa.

PROFILO E CARRIERA – Ma chi è questo Rey Manaj? Nato in Albania il 24 febbraio di 18 anni fa, il nuovo attaccante della Primavera è approdato in nerazzurro dalla Cremonese, club il cui patron è Gigi Simoni, ex tecnico dell’Inter, che lo ha definito come un potenziale nuovo Vieri. Manaj è cresciuto nelle giovanili di Piacenza, Sampdoria e Cremonese appunto, con la quale ha debuttato in Lega Pro nella stagione 2014-2015, collezionando 22 presenze e 2 gol. Il giovane bomber è stato strappato alla concorrenza di diverse squadre, Lazio e Juventus su tutte.  Anche con la Nazionale Under 21 è già andato a segno, nonostante abbia giocato una sola partita.

CAUTI CON L’ENTUSIASMO – Prima di lasciarsi prendere dell’eccessivo entusiasmo bisogna ricordare i vari Longo, Arnautovic, Livaja e compagnia bella: non sempre è oro ciò che luccica, il talento da solo non basta (vedi Balotelli). Eppure la speranza di avere già un vice-Icardi giovane e motivato c’è. Le lacune offensive dei nerazzurri in questo pre-campionato si sono viste fin troppo bene, la carenza del reparto pure. Aggrapparsi alle solite conclusioni affrettate non fa mai bene ma la speranza di aver trovato un nuovo bomber, beh, almeno quella ben venga.

APPROFONDIMENTI  Allergia alle amichevoli

Quagliarella, Guerrero, Denis, Drogba, Destro… E se il vice Icardi fosse già in casa? Un Rey dopo il Principe, la casa reale nerazzurra potrebbe aggiungere un altro elemento.

Federico Gianquintieri

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.