La vittoria contro l’Athletic Bilbao ha finalmente portato un’aria diversa e meno pesante in casa nerazzurra rispetto alle ultime uscite. Una vittoria utile per capire la condizione della squadra prima dell’inizio campionato, dove migliorare per stabilizzare l’assetto tatticco che vedremo in campo tra qualche settimana. In attesa degli ultimi nuovi innesti, chiesti da Mancini e promessi dalla dirigenza nerazzurra, con Shaqiri ormai vicino allo Stoke City, nella sera del Tardini abbiamo visto il primo gol di un ritrovato Jovetic. La macchina pian piano sta girando ed il merito lo si deve a Mancini in primis. L’aria di cambiamento che ha portato, le sue idee ed il suo progetto poggiano su base solida e bisogna dargli fiducia. Perché fidarsi del Mancio?

1) ARIA NUOVA – Come detto sopra, l’aria nuova porta sicuramente qualcosa di bello. Mancini è arrivato in una squadra non sua ed essendo un umano non dispone del dono di fare miracoli. Adesso sta plasmando e allenando la sua squadra ed i risultati arriveranno.

2) ESPERIENZA – Ha alle spalle anni da allenatore nonché da giocatore. Dove è andato ha comunque vinto e questo è sicuramente positivo. Giustamente ha bisogno anche lui di lavorare con giocatori di livello e necessità di tempo per poter dar vita al suo progetto. Se non avesse avuto idee chiare non sarebbe tornato a Milano a riprendersi una squadra che versava in situazioni di estrema difficoltà, a causa di Mazzarri. E’ tornato e vuol dire che tiene all’Inter.

APPROFONDIMENTI  Un bacio, Beneamata. Ora ci siamo anche noi

3) UMILTA’ – Ha sempre mostrato umiltà durante le sconfitte senza mai trovare scuse. Ha provato a garantire un ritorno in Europa, ma francamente, con la squadra che aveva ereditato, le possibilità di Europa erano effettivamente reali?

4) COLLABORAZIONE CON LA SOCIETA’ – L’aver una fitta collaborazione con la società nerazzurra, che l’ha fortemente voluto, mostra un rispetto reciproco ed una piena fiducia nelle sue idee. Il Mancio ha qualche asso nella manica da giocare e al momento giusto scoprirà bene le sue carte.

5) ENTUSIASMO DA VENDERE – Sia nelle interviste che sui social ha sempre fatto intravedere un entusiasmo nel poter lavorare con questo gruppo, mostrandone i pro e i contro. Il popolo nerazzurro lo segue perché in lui ha fiducia e lui cerca, con i suoi tweet e le sue spiegazioni, di rafforzare questa fiducia giorno dopo giorno.

Roberto conosce bene l’ambiente interista e sa come si prepara una squadra per renderla operativa al 100%. Ha bisogno ancora di un po’ di tempo per trovare la giusta alchimia tra i giocatori, i nuovi arrivati e quelli che dovrebbero arrivare. Se l’Inter ed il popolo nerazzurro avranno fiducia in lui altrettanto lui si dimostrerà all’altezza. L’ambiente Inter è un ambiente difficile: lasciamo lavorare il Mancio prima di trarre bilanci inutili; in seguito vedremo se ripagherà questa immensa fiducia che la Milano interista gli sta dando.

Mario Giuliante (@Mario_TheVoice)

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.