L’Inter di Roberto Mancini, terminata la prima giornata di campionato,  si gode i tre punti conquistati contro l’Atalanta. Arriva però anche il momento di riflettere, perché la prestazione dei nerazzurri ha lasciato qualche brutta sensazione nei pensieri del tecnico di Jesi. Ecco 5 aspetti da migliorare in questa Inter appena nata.

1) NUOVA STAGIONE, VECCHI PROBLEMI- E’ soprattutto a livello offensivo che l’Inter esprime le stesse difficoltà della scorsa stagione, con poca organizzazione e idee confuse. Il possesso palla sterile dei nerazzurri è fine a se stesso e non potrà esserci sempre il colpo di genio a salvare la situazione.

2) SERVONO FORZE FRESCHE- Il proclama di Mancini è chiaro: “Siamo pochi”. A quest’Inter servono forze fresche per dare ossigeno a dei polmoni che ad inizio ripresa sembravano avere finito l’autonomia. Inoltre, nel caso in cui Icardi avesse qualche problema fisico, lì davanti, oltre a Jovetic, non si potrá contare per sempre sul solito Palacio.

3) PIÙ CATTIVERIA- Serve sicuramente una cattiveria diversa ad una squadra che punta ai primi tre posti. La difficoltà a chiudere partite, che in casa si dovrebbero archiviare in poco, c’é ancora. Bisogna trovare la consapevolezza di essere una “big”.

4) SVEGLIARSI PRIMA- Al Meazza, in partite di questo tipo, aleggia sempre la solita sensazione: l’Inter ci prova veramente solo negli ultimi dieci minuti. Contro l’Atalanta infatti le tre occasioni più ghiotte sono arrivate nel finale, con un tiro potentissimo di Jovetic, un palo di Palacio ed infine il gol del montenegrino.

APPROFONDIMENTI  Inter-Exit: Il Punto Sul Mercato In Uscita

5) MANCA IL REGISTA- La cabina di regia a centrocampo sembra essere il problema principale per l’Inter del Mancini bis. Medel, già dalla passata stagione, non è sembrato in grado di svolgere quel compito e, proprio contro la squadra di Colantuono, ha fatto indispettire il suo pubblico per qualche lancio fuori misura. Il cileno è certamente fondamentale per l’equilibrio difensivo della squadra, ma lì davanti alla difesa serve un metronomo d’ordine, con più qualità.

La prima uscita nerazzurra insomma ha regalato entusiasmo ai tifosi, che però hanno sicuramente notato quelle brutte abitudini che la squadra mostra ormai da qualche stagione. Per Mancini c’è ancora del lavoro da fare, ma certamente questi tre punti fanno guadagnare tempo e fiducia per migliorare.

Amedeo Bonato

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.