Nell’ultimo giorno di mercato, in cui l’Inter ha piazzato colpi importanti come Melo e Ljajic, a Milano è sbarcato anche il terzino sinistro, ormai ex Galatasaray, Alex Telles. Il giovane brasiliano, che nessuno si aspettava, è stato paragonato molte volte a Roberto Carlos. Ma chi è veramente costui? Cosa sappiamo della sua carriera e cosa può dare in più ai nerazzurri di Roberto Mancini?

PROFILO– Tecnicamente il terzino classe ’92 è sicuramente valido. Dotato di grande spinta e di una buona capacità di cross, possiede un piede sinistro delicato in fase di impostazione e potente in zona gol. Oltre ad essere molto propenso alla fase offensiva è anche in grado di dare il là all’azione con qualità. Non è però uno dal gol facile: solo due le reti con il Galatasaray in 56 presenze totali.

PERCHE’ CREDERCI– Telles è stato voluto fortemente da Mancini, che non è sicuramente il primo che passa. Il tecnico di Jesi ha visto in lui ciò che manca da tempo sulla corsia sinistra nerazzurra, ovvero spinta e qualità. In queste prime due giornate, in quel ruolo, Juan Jesus non è dispiaciuto, ma quando c’è da metterci un po’ di talento, casca l’asino. Allora ecco il giovane del Galatasaray, che in zona cross e assist, dovrebbe riuscire a far compiere quel salto di qualità che tutta la squadra aspetta. Per il futuro inoltre, è sicuramente una buona promessa, date le sue già numerose presenze in un campionato europeo (39 nella Super Lig turca) e il suo esordio in Champions League (7 presenze totali).

APPROFONDIMENTI  Inter, 5 alternative se salta Perisic

PERCHE’ DUBITARE- Quando si fanno paragoni troppo importanti, c’è sempre qualche dubbio. In Brasile si parla già del nuovo Roberto Carlos, con qualità che ricordano addirittura Leonardo. Non esageriamo. Il ragazzo è sicuramente di talento, ma se ci aspettiamo così tanto da lui, si rischia di bruciarlo subito. Per fare il terzino poi, non è sufficiente saper spingere: Telles dovrà migliorare molto in fase difensiva, dov’è più carente, imparando cosa vuol dire, per un difensore brasiliano, entrare nei meccanismi tattici del calcio italiano.

Solo il campo alla fine ci saprà dire se Telles sarà veramente da Inter. Le prospettive e l’età sono tutte dalla sua parte: ora tocca solo a lui.

Amedeo Bonato (ambooo8)

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.