CHI E’- Giannelli Imbula, centrocampista classe ’92, di origini congolesi ma naturalizzato francese, è un giocatore interessante molto simile all’ultimo acquisto dell’Inter, Kondogbia. Forte fisicamente e dai buoni piedi, si è fatto riconoscere per le sue giocate nel Marsiglia fin dalle sue prime partite. La sua storia è interessante: molto legato alla sua famiglia porta il cognome della madre ma, nonostante tutto, il padre è il suo agente. Secondo di tre figli ,ha perso il suo fratello maggiore, Oliver, dopo una malattia che ha colpito il sangue. Proprio in suo onore, ha scelto il numero della maglia che indosserà in nerazzurro: il 25. Il 25 è il giorno in cui è nato Oliver, un numero che porterà sempre con sé mentre gioca.

LE CARATTERISTICHE E IL SUO RUOLO NEL MODULO 4-3-3 – La sua forza fisica fa sì che sia adatto alle posizioni centrali, davanti alla difesa,  anche se, a volte, nel Marsiglia è stato utilizzato come mezz’ala. Proprio per questo è stato puntato fin dall’inizio dalla dirigenza interista e voluto fortemente da Mancini che vede in lui le potenzialità per farlo diventare un ottimo centrocampista difensivo. Lo stesso Mancini potrebbe voler far in modo di farlo crescere nel filtrare gli avversari, caratteristica che lo accomunerebbe con Medel, diventato l’idolo dei tifosi proprio per questa caratteristica. Nel modulo del Mancio, il suo ruolo sarebbe quello di vertice basso, davanti alla difesa.

APPROFONDIMENTI  ESCLUSIVA - Ag. Biraghi "può partire, Augsburg e Verona piste concrete"

L’AFFARE – Inizialmente, la società pensava ad un prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 18 milioni, ma le ultime notizie danno come più probabile un prestito biennale. Questo permetterebbe di far rientrare l’acquisto nel bilancio del 2017. Per il contratto si pensa che Giannelli Imbula firmerà un contratto quinquennale con una cifra che si aggira intorno ad 1,5 milioni. L’affare si potrebbe concludere già questo fine settimana, con il favore del Marsiglia.

Martina Del Mercato 

share on:

Leave a Response