La confermata assenza di Miranda per le prossime due settimane peserà come un macigno sulla formazione nerazzurra. Mancini dovrà trovare un’alternativa valida che possa far sentire il meno possibile l’assenza dell’ex difensore dell’Atletico Madrid: l’indiziato numero uno a giocare da titolare al fianco di Murillo dovrebbe essere Andrea Ranocchia. Ecco i 5 motivi che potrebbero spingere Mancini a dare un’altra occasione al capitano della passata stagione.

1) COMPATIBILITA’ CON MURILLO – Senza Miranda, la coppia Murillo-Ranocchia sembra la scelta più logica da compiere: alla fisicità e all’aggressività di Murillo si aggiungerebbe la stazza di Ranocchia, che con i suoi 195 cm di altezza garantisce quella presenza fisica e quella capacità di vincere i contrasti aerei (anche, perchè no, in fase offensiva) che potrebbero essere molto preziosi contro il Milan

2) MOTIVAZIONI  CON O SENZA FASCIA – Molti si chiedono se Andrea Ranocchia,tornando come sembra a giocare da titolare, riavrà la fascia da capitano o se questa rimarrà sul braccio di Mauro Icardi. Se il capitano dovesse essere Ranocchia, le responsabilità e le motivazioni per l’ex Genoa sarebbero altissime e potrebbero essere uno stimolo non indifferente; se la fascia dovesse capitare ad Icardi, e se dunque Ranocchia non fosse più il capitano nerazzurro a prescindere dal suo impiego o meno da titolare, le sue motivazioni potrebbero salire maggiormente visto il desiderio di riconquistare ciò che era suo.

3) ITALIANITA’ – In una squadra senza praticamente giocatori italiani, sarebbe un peccato escludere definitivamente Ranocchia dai possibili titolari, soprattutto se si considera che Antonio Conte ha una grande stima in lui e potrebbe farlo rientrare nel giro della nazionale. Con gli Europei alle porte, potrebbe essere uno stimolo ulteriore.

APPROFONDIMENTI  Zukanovic serve davvero a questa Inter?

4) NULLA DA PERDERE – I disastri che Ranocchia poteva fare con la maglia nerazzurra gli ha (quasi) tutti fatti. E’ chiaro dunque che se da un lato si troverà in una situazione complicata e in un ambiente poco disposto a concedergli degli errori, dall’altro non avrà nulla da perdere. In questa stagione è destinato alla panchina: se non dovesse giocare bene in queste partite, nelle partite successive continuerà a partire dalla panchina e, dunque, la situazione per lui non peggiorerà; ma se dovesse invece fare bene, potrebbero aprirsi degli spiragli che fino a pochi giorni fa erano solo dei miraggi. Ecco che allora la consapevolezza di non avere nulla da perdere potrebbe giocare a suo favore (e a favore dell’Inter).

5) POCHE ALTERNATIVE – Oltre a Ranocchia, le alternative sono poche. Con Vidic ai box, al fianco di Murillo potrebbero giocare o Juan Jesus o Medel: il primo ha dimostrato di non aver le maturità per giocare da centrale, mentre il secondo sembra più pronto ma all’Inter non ha mai giocato da centrale difensivo e con Murillo comporrebbe una coppia carente di centimetri. Non contando la difesa a tre, Ranocchia è l’unica soluzione.

Francesco Sessa (@FrancescoSessa_)

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.