Inizia oggi, sabato 3 ottobre, la settima giornata del campionato di Serie A con tanti scontri che potrebbero rivelarsi spettacolari. Dieci partite per venti squadre che lottano per trovare la propria stabilità in classifica e, almeno per alcune, cercano una dimostrazione e una conferma del loro cammino percorso fino ad ora. Due i derby di questa giornata: quello di Verona, detto della Scala, che coinvolge Hellas e Chievo, e quello tra Lazio e Frosinone, che si sfidano per la prima volta nella massima serie. Interessante sarà analizzare le partite di Inter, Fiorentina, Torino, Sassuolo e Roma nella parte alta della classifica e quelle di metà classifica di Milan, Napoli, Juventus e Sampdoria.

TORINO – CARPI – Da non perdere assolutamente la sfida tra i primi della classe del Torino e gli ultimi del Carpi. Tanto di cappello alla neopromossa squadra emiliana che ha messo in difficoltà Napoli, Fiorentina, Palermo e la stessa Inter, che ha ottenuto i tre punti in una battaglia sofferta. Costringere ad un pari anche la terza in classifica sarà arduo, ma non impossibile. Un duello a colpi di gol porterebbe l’ultima in classifica a voler guadagnare i primi tre punti, dopo l’impresa compiuta ad Empoli dall’altra neopromossa, il Frosinone.

CHIEVO – HELLAS VERONA – Il derby della Scala, esattamente il quindicesimo tra Serie A e Serie B, ha tutt’ un altro sapore quest’anno. Un Chievo spumeggiante che gioca con entusiasmo dopo le prime sei giornate e che ha portato avanti il suo cammino piegando al suo volere squadre come Juventus e Lazio. Una sfida da non perdere assolutamente, quindi, sia per il derby in sè che per il valore delle due formazioni che sono alla ricerca di obiettivi da confermare.

EMPOLI – SASSUOLO – Ancora una volta di fronte, due squadre che, nel precedente campionato hanno dato spettacolo. Alla ricerca di punti l’Empoli di Giampaolo, che non vince da un po’, ma che ha fermato sul punteggio di 2 a 2 il Napoli, facendosi poi battere dal Frosinone 2 a 0. Uno scontro ad armi pari, quello in attacco tra Defrel e Berardi del Sassuolo e Pucciarelli e il più esperto BigMac Maccarone, che potrebbero dare vita ad una vera e propria battaglia. Un duello tutto da vivere tra chi cerca riscatto e chi cerca di confermarsi. Sarà tutto molto accattivante.

SAMPDORIA – INTER – Scontro ad armi pari, almeno a livello di giocatori, quello tra la Sampdoria di Zenga e l’Inter di Mancini. Dopo la batosta di Firenze, ecco che si prospetta il riscatto per gli uomini nerazzurri che vorranno sicuramente riprendere a vincere per poter mantenere la testa della classifica insieme alla Fiorentina di Paolo Sousa. Una battaglia a suon di velocità quella tra Eder e Icardi, che sono entrambi alla ricerca di nuovi gol per far vincere le proprie squadre. Se ottenesse la vittoria la Samp si porterebbe nella zona alta della classifica dimenticando il rendimento altalenante delle precedenti giornate. Obiettivi diversi, ma una partita che vale la pena di gustarsi, perchè si prevede uno spettacolo di gol. (Non perdetevi la nostra Guida completa a Sampdoria-Inter)

APPROFONDIMENTI  Mancini contro Mihajlovic, una guerra tra amici

PALERMO – ROMA – La Roma, che ha piegato il Carpi dopo aver perso contro la Sampdoria, cerca una forma propria sopratutto dopo la batosta suicida della Champions contro il Bate Borisov. Il Palermo è alla caccia di punti, e potrebbe rivelarsi una spina nel fianco sopratutto per la difesa romanista, che ha dimostrato molti cali di concentrazione.

UDINESE – GENOA – Una sfida a centro classifica che avrà il sapore di essere importante, sopratutto per l’Udinese che non riesce a vincere in casa da due giornate. Il Genoa ci crede e potrebbe tentare il colpo penetrando la difesa della squadra trentina. Una sfida molto accesa per prendere i tre punti, ma senza il protagonista dell’Udinese: Duvan Zapata. Il colombiano, infatti, dopo la sfida vinta contro il Bologna, è rimasto infortunato  e non potrà aiutare i propri compagni. Spazio a Di Natale, che potrebbe tornare ai fasti antichi.

LAZIO – FROSINONE – Derby laziale, il primo in assoluto tra Lazio e Frosinone. La squadra di casa ha vinto in Europa e vorrà vincere ancora, ma non bisogna sottovalutare il Frosinone, che ha piegato con Dionisi, l’Empoli. Partita accesa quindi, perchè entrambi vorranno vincere, chi la spunterà?

JUVENTUS – BOLOGNA – Juventus a caccia sempre più della forma ottimale in campionato, reduce dalla sconfitta al San Paolo ora dovrà reagire cercando di sottomettere il Bologna, che ha l’orgoglio ferito per la sconfitta casalinga contro l’Udinese. Molte le assenze in casa Juve, vedremo come leggerà la partita l’allenatore toscano Massimiliano Allegri.

MILAN – NAPOLI – Sfida dei punti tra il Milan di Mihajlovic e il Napoli di Sarri. La batosta di Genova per il Milan sarà ancora più dura da digerire sapendo che il Napoli è in gran forma. Una sfida a colpi di tattiche quella che si vedrà a San Siro. Il Napoli, se dovesse centrare i tre punti, staccherebbe proprio il Milan che è a pari punti in classifica. Il Milan tenterà di espugnare la difesa del Napoli, che ha dimostrato di avere solidità anche con il turn over. Una sfida tutta da gustarsi a colpi di schemi, ma riuscirò Mihajlovic a contenere l’entusiasmo della squadra napoletana?

FIORENTINA – ATALANTA – Fiorentina convincente e dal gioco spumeggiante, ne ha rifilati 4 all’Inter e altrettanti al Belenenses. L’Atalanta ha un andamento singhiozzante, ma potrebbe riuscire a mettere i bastoni tra le ruote alla squadra viola. Una domanda sorge spontanea: i viola si sedieranno sugli allori, o combatteranno? La risposta al match.

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.