Che hanno in comune Giannelli Imbula, talentuoso 23enne del Marsiglia, e Felipe Melo, roccioso 32enne del Galatasaray con infelici trascorsi alla Juventus? Niente, se non il ruolo ricoperto in campo. Oppure tutto. Le potenzialità? No. L’utilità nella rosa della Beneamata? Probabilmente no. Il progetto Inter? Progetto? Con un futuro campione in rampa di lancio sarebbe tale, con un elemento già scartato dal calcio che conta no. Ci sarebbe solo tanta confusione ed un progetto poco chiaro. L’Inter punta sui giovani oppure no? Ha idee precise riguardo gli obiettivi di mercato oppure no? Sarà l’Inter dei giovani muscoli francesi o della sregolatezza di un ultratrentenne sul viale del tramonto? Non è dato saperlo.

IMBULA SÌ, MA SENZA ASTE – Il punto è principalmente uno: l’Inter, dopo le spese folli per Kondogbia, non può permettersi altre aste. I nerazzurri avevano trovato un accordo di massima con il Marsiglia e l’agente di Imbula (prestito biennale con obbligo di riscatto fissato a 19 milioni di euro, 2 milioni a stagione al mediano), ma il francese piace a molti. Troppi. Il Southampton cerca l’erede di Schneiderlin, il Tottenham ci ha fatto un pensiero ed il Porto, ricco e ambizioso, potrebbe calare l’asso: 25 milioni di euro. Troppi. L’Inter non avrebbe le risorse per rilanciare e potrebbe perdere il giocatore. Un peccato, ma non un peccato mortale: dipenderà dall’alternativa. Una squadra che programma in modo serio il mercato ha sempre un asso nella manica. Felipe Melo? Sarebbe un due di picche o poco più. Tre milioni di euro al Galatasaray (l’Inter preferirebbe acquistarlo da svincolato) e due e mezzo a stagione al giocatore (ingaggio superiore rispetto a Imbula). Che senso avrebbe? Nessuno, specie se si considera l’investimento programmato per il campioncino francese. Mettere sullo stesso piano due profili per molti versi antitetici darebbe un senso di mediocrità al nuovo progetto Inter, legato più a colpi estemporanei che ad un piano preciso di rinnovamento. Ci si augura che sia solo una boutade di mercato.

APPROFONDIMENTI  La meglio gioventù: 5 motivi per preferire Gnoukouri a Melo

Antonio Casu 

@antoniocasu_

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.