Giunto a Milano ed in casa Inter quale affare dell’anno, ora Kondogbia sta diventato un vero e proprio caso. Tifosi interisti si chiedono perchè un talento come il suo, un uomo arrrivato sotto la Madonnina per risollevare le sorti dei nerazzurri, si chiedono perchè di questo. Avversari di lunga data, come i cugini milanisti in primo luogo, ancora ringraziano il cielo dell’acquisto sfumato a favore dell’Inter. Andiamo a vedere insieme 5 motivi per cui Kondogbia è un caso, un vero e proprio dilemma in casa Inter.

CAMPIONATO ITALIANO TROPPO DIFFICILE – Se con la maglia del Monaco il centrocampista andava a segno da tutte le zone del campo, da tutte le angolazioni, sembra che in Italia le difese serrate stiano dando non pochi problemi al ragazzo. Occorre una svolta.

PROBLEMI DI ADATTAMENTO – Kondogbia non è riuscito ancora ad adattarsi ai ritmi del nostro campionato. Troppe partite in pochi giorni, troppe pressioni sulle sue spalle. Mancini non dubita del suo talento, ma lui continua a steccare gara dopo gara. Occorre inserirsi al meglio.

MODULO DI GIOCO – Il centrocampista francese in campo, dopo 7 giornate, sembra essere un pesce fuor d’acqua. Non attivo nelle azioni che contano, non determinante nel gioco palla a terra. L’assenza delle reti di Jovetic si fanno sentire, lui avrebbe dovuto tappare l’assenza.

APPROFONDIMENTI  Paura e delirio a Montecarlo

PROBLEMI DI DIALOGO CON LA SQUADRA – Purtroppo troppe nazionalità in campo stanno portando la squadra e il tecnico a problemi di rapido dialogo. La lingua italiana non è di semplice comprensione, occorre più tempo per assimilare modulo e linguaggio.

PRESSIONE DELLA MAGLIA – Quaranta milioni spesi in luglio potrebbero aver portato un carico eccessivo sulle spalle del centrocampista. Il fatto di esser considerato l’acquisto più elevato della Serie A potrebbe portare il ragazzo ad avere brutti pensieri, magari vorrebbe dimostrare di più, questo è vero, ma la pressione è davvero tanta.

Maurizio Saladino

share on:

Leave a Response