Non è stata esaltante l’avventura in nerazzurro di Lukas Podolski, che non risparmia qualche frecciatina all’ex tecnico e al campionato italiano.

Arrivato lo scorso gennaio per aiutare l’Inter a risalire posizioni in classifica, Podolski si è rivelato un flop. 17 presenze di cui 8 da titolare, e un solo goal segnato, è un bottino povero per un campione del mondo da cui ci si aspettava sicuramente di più.

Andiamo a vedere perchè Podolski non è più un giocatore dell’Inter.

1) PRESTITO SECCO – Podolski è arrivato all’Inter con la formula del prestito secco, senza alcuna opzione di riscatto e come ha detto l’attaccante tedesco questo è stato un errore.

2) MANCANZA DI FIDUCIA – Il tedesco ha accusato Mancini di non avergli dato fiducia, poichè il tecnico jesino già era convinto e non ha voluto far nulla per trattenerlo a Milano.

3) CRITICA AGLI STADI – Podolski nella sua intervista ne ha anche per il calcio italiano in generale, e muove critiche agli stadi italiani salvando solo lo Juventus Stadium e il Meazza.

4) NON ADATTO ALLA SERIE A – Podolski ha dichiarato che la Premier fosse il suo campionato ideale, e che quindi la Serie A non faceva per lui.

5) ATMOSFERA – Addirittura in Turchia Podolski si trova bene, e ama quell’atmosfera che circonda le partite nel campionato turco rispetto all’atmosfera delle partite del nostro paese.

APPROFONDIMENTI  LIVE mercato 16 agosto - Kovacic al Real, potrebbe esserci un accordo

Questi sono i temi che sono usciti nell’intervista di Podolski, in cui accusa Mancini di averlo fatto giocare poco e non avergli dato fiducia, ma va ricordato che il tedesco le sue opportunità le avute, ma non è stato quasi mai, capace di sfruttarle per mostrare le sue capacità.

share on:

Leave a Response