L’Inter chiude con un risultato netto di -74 milioni di euro. Ieri mattina l’assemblea dei soci ha approvato il bilancio con un risultato netto di -45,3 milioni per il 2015, che raggiunge i 74 con gli obblighi del Fair Play Finanziario e altre voci.

I NUMERI – Questi i numeri ufficiali diramati dalla società attraverso un comunicato stampa: “L’Inter ha registrato un risultato netto rettificato di -45,3 milioni di euro dopo aver incrementato i ricavi commerciali derivanti dalla competizione Uefa e aver contemporaneamente ottenuto risultati positivi dalla campagna acquisti/cessioni. Il risultato netto rettificato per l’anno 2015 di -45,3 tiene in considerazione costi non ricorrenti, tra i quali si evidenziano oneri straordinari per il precedente staff tecnico, contratti con diversi giocatori e obblighi riguardanti il Fair Play Finanziario, portando il risultato netto di esercizio a -74 milioni“.

LE PAROLE DI THOHIR – Queste invece sono le dichiarazioni del presidente Erick Thohir: “I risultati finanziari per l’anno 2015 evidenziano che stiamo conducendo il club e il nostro business nella giusta direzione. I ricavi commerciali crescono e il nostro risultato operativo è positivo“.

Bilancio 2015, l'Inter fa un passo avanti di 30 milioni di euro
Erick Thohir, protagonista della conferenza stampa di presentazione del Bilancio 2015 dell’Inter

Tirando anche noi le somme a margine dell’assemblea dei soci dell’Inter possiamo fare alcune considerazioni sul bilancio 2015 nerazzurro:

1 – Il rosso di bilancio 2015 è passato dai 103 milioni di euro per il 2014 ai 74 milioni per il 2015. Questo vuol dire che i conti in casa nerazzurra sono stati risanati per 29 milioni di euro senza la partecipazione a nessuna coppa europea.

APPROFONDIMENTI  L'ultimo nome per la fascia sinistra è Sabelli. Vale meno di Biraghi?

2 – Il rosso di 74 milioni viene raggiunto come spiegato nel comunicato perché Mazzarri e il suo staff risulta ancora a libro paga dell’Inter, questo solo fino a giugno 2016.

3 – Tutte le richieste fatte dall’Uefa per rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario sono state rispettate.

4 – Oltre ad aver diminuito il rosso di bilancio Thohir e i suoi uomini sono riusciti a costruire una squadra competitiva.

5 – Per ultima cosa ma non meno importante, abbiamo capito che in casa Inter i conti li sanno fare. Non solo, abbiamo anche capito che sono bravi a vendere e soprattutto a comprare.

Massimo Moratti sta meditando la cessione delle quote societarie di inoranza dell'Inter

Massimo Moratti sta meditando la cessione delle quote societarie di inoranza dell’Inter

Stefano Barchi

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.