3/4 della linea difensiva dell’Inter è fatta con Santon, Miranda e Murillo titolari, l’unico posto incerto è quello di terzino sinistro, e a contendersi la maglia sono Juan Jesus e Alex Telles. I due brasiliani sono completamenti diversi l’uno dell’altro, e a seconda di chi scenda in campo, cambia anche l’atteggiamento dell’Inter. Andiamo a vedere i pregi e i difetti dei due terzini.

PREGI
Juan Jesus è adatto per le partite che l’Inter imposta in maniera più offensiva, poiché difende abbastanza bene sfruttando anche il suo fisico.
Telles è adatto per le partite offensive. Ottimo terzino di spinta e specialista dei calci piazzati, ha già regalato un assist in questa stagione. La sua arma migliore il cross.

DIFETTI
Il brasiliano arrivato in estate dal Galatasaray ha delle lacune in fase difensiva e come ha confermato anche lui in una recente intervista ha intenzione di imparare e migliorare. Juan invece sale pochissimo sull’out esterno e partecipa pochissimo, e male, alla fase offensiva della squadra. Inoltre JJ è un terzino adattato, visto che nasce come centrale di difesa.

Perciò, Telles è un terzino puro, e come gli esterni difensivi brasiliani, nasce come terzino di spinta, vedasi ad esempio Maicon e Marcelo  che hanno messo impegno e abnegazione per migliorare la loro fase difensiva, diventando dei terzini formidabili a livelli mondiale. Juan invece è adattato sulla fascia sinistra, e mostra tutte le incertezze sull’esterno.

APPROFONDIMENTI  E se Zanetti fosse andato al Milan?

In conclusione, Mancini alternerà spesso i due brasiliani a seconda dell’avversario, con la Juventus ha giocato Juan sulla fascia, con il Verona ha giocato invece Telles, pedina capace di aiutare la squadra a trovare sbocco sulla fascia visto che gli avversari si rintanavano in difesa. Detto questo, Telles è più forte di Juan poiché è un terzino puro, e come ogni terzino che si rispetti deve spingere costantemente sulla fascia. Il brasiliano ha molto da imparare, ma ha già convinto Mancini e l’Inter medita di riscattarlo dal Galatasaray già a gennaio. Telles può essere tranquillamente il terzino dell’Inter del presente e del futuro.

 

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.