Dalle parti della Pinetina c’è da registrare un nuovo Guinness World Record. Un primato difficilmente battibile in tempi brevi, forse addirittura ineguagliabile, quello di Peggior presentazione di sempre ad una nuova squadra. Chi ha vinto? Il neo nerazzurro Montoya!

Prima l’aereo perso, che ha rimandato di un giorno il suo sbarco in Italia – accolto stamattina alla Malpensa da Erick Thohir – poi, come se non bastasse, le quantomeno inopportune dichiarazioni rilasciate alla stampa catalana prima di avventurarsi in quella che sembrerebbe essere solo una soluzione di ultra ripiego. “Me ne vado triste, perchè l’allenatore non conta su di me, ma la mia speranza è quella di tornare al termine del prestito biennale”. Come dire, se proprio me ne devo andare me ne vado, ma la mia testa sarà comunque qui. Sicuramente una bella dimostrazione di sincerità, ma una pessima premessa per quello che nei piani dei dirigenti nerazzurri dovrebbe sostituire Davide Santon.

Curiosamente, proprio l’italiano si è reso protagonista di una situazione analoga. Cresciuto nelle giovanili, ceduto all’estero e tornato a casa qualche anno dopo. Un indizio molto consistente che dovrebbe far capire su chi puntare davvero nella prossima stagione. L’Inter, al momento, non avrà l’appeal del Barça, ma ha bisogno di gente motivata a sputare sangue per la maglia.

APPROFONDIMENTI  5 motivi per cui Siqueira e' meglio di Coentrao

Santon ha bene in testa che Anca l’Inter l’è pussè che un clùb, Montoya non l’ha ancora capito.

Simone Viscardi

@simojack89

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.