L’elogio della follia

“Ah, buon Dio, quante ne inventa l’Inter dietro alla sua indole matta; come sarebbe più bello tifare per una squadra vera… Questa, già, vale assai meno di quanto pretendono i suoi tifosi. E se per giunta sbaglia partita, un pianto”.

17 gennaio 1960. Gianni Brera, inviato a San Siro per “Il Giorno”, racconta a modo suo un ordinario pomeriggio di follia nerazzurra. Inter-Udinese, finita 3-3 dopo un’incredibile rimonta dei padroni di casa nei minuti di recupero del secondo tempo, è il simbolo di una storia calcistica. Ieri come oggi, l’Inter è un pianto che si contrappone alla gioia più sfrenata. Sempre in rimonta, sempre ad inseguire, senza mai vivere un sereno momento di banalità. Mai. I tifosi dell’Inter, dediti al masochismo, hanno scelto la strada più difficile per arrivare alla vittoria: quando lo fanno, la felicità è smisurata. L’Inter è internazionale per definizione e pazza per meriti acquisiti sul campo. Se fosse ancora vivo, Gianni Brera descriverebbe l’Inter di oggi attraverso le stesse parole battute in quel pomeriggio di “sole, nebbia e gelo” di 55 anni fa.

InterCafe24.com nasce oggi, in uno dei momenti più complicati della sua storia recente. I fasti dell’era Mourinho sono ormai alle spalle, ma l’insana pazzia è sempre la stessa. Parlare di lei in modo banale sarebbe un oltraggio al suo Dna. La nostra mission è essere “pazzi” e allo stesso tempo lucidi, puntuali e irriverenti, creativi e divertenti, prendendoci sul serio senza mai farlo fino in fondo. InterCafe24.com sarà una casa senza mura, uno spazio aperto di confronto e riflessione, un foglio bianco nel quale raccontare la sua storia, la cronaca di ieri e di oggi. Il direttore della redazione sarà il sottoscritto, un “breriano” di 26 anni che ama raccontare i fatti da un punto di vista eclettico e originale. L’amore per l’Inter e la passione per il giornalismo sportivo sono i fili che uniscono il nostro gruppo, giovane e ambizioso. Tifare per una dama dall’indole matta”, in fondo, è bellissimo.

APPROFONDIMENTI  Stay here Fredy, 5 motivi per tenere Guarin

Un bacio, Beneamata. Ora ci siamo anche noi.

Il direttore di InterCafe24.com,

Antonio Casu

share on:

Leave a Response