Il difensore umbro non fa parte dell’11 ideale della prossima Inter, quindi Mancini è pronto a riassegnare la fascia. Chi sarà il prossimo capitano dei nerazzurri? InterCafe24 vi propone i 5 possibili capitani della stagione 2015/2016

1) PALACIO – All’Inter dal 2011, El Trenza è sicuramente uno che per i colori del cielo e della notte ha sputato sangue. Sempre disposto al sacrificio, Palacio ha giocato in tutti i ruoli dell’attacco, anche quando i problemi fisici limitavano il suo rendimento (basti pensare al problema alla caviglia rimediato al Mondiale che l’ha condizionato tutta la stagione appena conclusa). Unica controindicazione sarebbe l’età (33), che potrebbe portarlo lontano dall’undici titolare (se non addirittura dall’Inter) dalla prossima stagione.

2) HANDANOVIC – Leader silenzioso del reparto arretrato, Samir è stato uno dei pochi top player che ha vestito i colori nerazzurri negli ultimi 4 anni. Il contratto in scadenza potrebbe essere un problema, ma il rinnovo condito dalla fascia al braccio potrebbero dare nuova carica allo sloveno, voglioso di calcare campi importanti.

3) MIRANDA – Appena arrivato in nerazzurro, Miranda potrebbe essere il leader giusto per guidare il gruppo che si sta formando sotto la guida di Roberto Mancini. Età (30), esperienza internazionale e leadership giocano a suo favore, facendone uno dei principali candidati alla gradi di capitano.

APPROFONDIMENTI  5 motivi per tenere Ranocchia e vendere Juan Jesus

4) ICARDI – Il ragazzo ha carisma e carattere da vendere, però tende un po’ all’egocentrismo. In Maurito non si rispecchiano le caratteristiche tipiche dell’uomo-squadra, ma assegnargli la fascia potrebbe essere un modo per responsabilizzarlo e legarlo ancor di più a Milano.

5) GUARIN – Un altro serio candidato serio potrebbe essere il colombiano, che è già stato capitano in alcune partite della passata stagione. Il Guaro è molto stimato da Mancini, che gli ha dato quella fiducia di cui l’ex Porto ha bisogno, ma tende ancora troppo a “sparire” durante il match. Il carattere e la grinta sono comunque quelli di un gladiatore, quindi la sua candidatura è da tenere in considerazione.

6) SANTON – Interista, proveniente dalle giovanili e soprattutto …. terzino. La storia dei capitani nerazzurri è stata spesso legata a questo ruolo: Facchetti, Bergomi e Zanetti, giusto per citare tre dei più grandi leader della Beneamata. Le ultime voci di mercato hanno un po’ destabilizzato l’ambiente, che è fortemente affezionato al Bambino (soprannome coniato dal grande Mou). Un’eventuale permanenza però potrebbe essere il preludio di una lunga e felice carriera con i colori nerazzurri, arricchita da quella fascia che tanto bene è stata portata su è giù per la fascia del Meazza da diversi leader interisti.

Jacopo Gino (@jacopogino)

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.