Nuova seduta di allenamento appena conclusa questa mattina a Brunico per l’Inter di Roberto Mancini. I calciatori scesi in campo hanno potuto godere degli applausi che il pubblico locale ha riservato loro. Ecco che sugli spalti è apparso il seguente striscione: Kovacic e Santon non si toccano. Alle 10:00 partiti con tutti in campo. Solo i portieri hanno lavorato a parte come in ogni grande squadra che si rispetti. Gli estremi difensori hanno svolto in particolare lavoro con le uscite alte e il superamento rapido degli ostacoli.

Roberto Mancini ha diviso il gruppo in due squadre, casacche arancioni per alcuni, blu per altri. Nella squadra arancione ecco:  D’Ambrosio, Andreolli, Popa, Santon; Guarin, Gnoukouri, De Micheli; Shaqiri, Delgado, Baldini. Con la squadra blu: Montoya, Ranocchia, Juan Jesus, Dimarco; Brozovic, Kovacic, Kondogbia; Hernanes; Palacio, Icardi. Lavoro di possesso palla e passaggi per tutti.

Subito dopo ecco due linee di calciatori partire per la corsa per l’intero campo. Successivamente è il momento di una pausa per i nerazzurri, che colgono l’occasione per tirare il fiato. Eccoli poche minuti dopo ripartire, con i due gruppi a lavoro su azioni finalizzate al tiro in porta.

Nella seconda parte della giornata, ecco Roberto Mancini e i suoi uomini scendere in campo, anche questa volta in due gruppi. Da una parte i blu schierata con un 4-3-1-2 con Handanovic,Radu; Montoya, Ranocchia, Jesus, Dimarco; Brozovic, Kovacic, Kondogbia;  Di fronte i bianchi in campo con il 4-3-3 come modulo. In campo: Carrizo,Berni; D’Ambrosio, Andreolli, Santon, Nagatomo; De Micheli, Gnoukouri, Salsano; Delgado, Baldini, Sylvinho. 

APPROFONDIMENTI  10 cose da non perdervi della 7a giornata di Serie A

Grande novità per Santon, schierato come difensore centrale in coppia con Andreolli. I portieri hanno continuato a svolgere anche lavoro differenziato con un lavoro specifico su un campo a parte. Piccolo problema per Ranocchia, ma dopo pochi minuti torna in campo. Bella la partita tra le due squadre, molto vivace e combattuta. Alla fine stop per tutti e riposo per ricominciare al meglio domani mattina.

Maurizio Saladino

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.