Tra le tormentate vicende di calciomercato, l’Inter potrebbe avere già in casa un bell’acquisto: Jonathan Biabiany. Il francese classe ‘88, infatti, è tornato ad Appiano dopo 5 anni tra Sampdoria e Parma e, soprattutto, dopo il delicato periodo di riposo in seguito all’aritmia cardiaca diagnosticata nel settembre 2014 che lo ha tenuto lontano dai campi di calcio per 8 lunghi mesi. Durante la sua esperienza emiliana Biabiany ha dimostrato di essere cresciuto molto e si è rivelato incisivo in più di una circostanza. Entusiasmo a parte, bisogna prendere con le pinze il ritorno del francese, sbarcato in prima squadra proprio sotto la guida di Mancini nell’Inter 2006-2007. Bisogna puntare subito su di lui o forse è meglio permettergli di riadattarsi alla serie A parcheggiandolo in prestito per un anno? Vediamo 5 motivi per cui sarebbe meglio la seconda ipotesi.

CONDIZIONI FISICHE. Il francese è rimasto fermo per tutta l’ultima stagione e non è mai facile riprendersi subito a pieno regime. Anche se un esterno in più farebbe decisamente comodo a Mancini, è vero che non si ha la certezza assoluta del suo recupero.

ROSA ABBONDANTE. Per tornare sul pezzo bisogna giocare. L’Inter deve sfoltire una rosa già abbondante e Biabiany sarebbe chiuso per questa stagione. Darlo in prestito a una squadra medio-bassa di serie A potrebbe rivelarsi un vantaggio sia per l’Inter che per il giocatore: il francese potrebbe riprendere il ritmo partita giocando di più e tornare ai suoi livelli, mentre i nerazzurri smaltirebbero la rosa di quest’anno e potrebbero avere un ottimo giocatore in più per l’anno prossimo.

APPROFONDIMENTI  Mario Suarez, il colpo giusto al momento giusto

INVESTIMENTO FUTURO. Far tornare Biabiany ad alti livelli permetterebbe all’Inter una valida doppia opzione: avere un ottimo giocatore per la prossima stagione o avere una prestigiosa pedina per il prossimo mercato. Rimanendo all’Inter il francese avrebbe poche chance di rivalutarsi, ma se dovesse trovare un club in cui gioca e conferma le sue passate prestazioni, potrebbe tornare un oggetto del desiderio come nella scorsa sessione di mercato.

SCAMBIO. C’è poi anche l’ipotesi dello scambio da prendere in considerazione: il francese potrebbe essere utilizzato come contropartita e l’Inter potrebbe coprirsi in altri reparti, garantendosi un giocatore con caratteristiche diverse.

PLUS-VALENZA. Sicuramente perdere Biabiany a costo zero sarebbe una stupidaggine: è vero che il francese è stato acquistato a pochissimo (20 mila €) quando aveva 16 anni, ma ha dimostrato di poter valere anche 15 milioni. L’Inter deve cercare quindi di rivalorizzarlo per poi ottenere una plus-valenza importante. Per questo cederlo in prestito per farlo risorgere potrebbe rivelarsi un’opzione valida.

Federico Gianquintieri

share on:

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.